Posted on: 28 Marzo 2022 Posted by: Apito & Scana Comments: 0

La ricerca del piacere

Tutti noi siamo accomunati dalla ricerca del piacere che trova il suo apice nell'orgasmo sessuale. Quel momento in cui tutto il mondo viene chiuso fuori e per qualche istante esistiamo solo noi, dimentichiamo le bollette da pagare, le liti con i vicini e tutto il nostro corpo e la nostra anima è pervasa da un senso di gioia e di pace: è quel momento in cui riusciamo a liberare il nostro ego e smettiamo di sentirci isolati e giudicati.
Fisiologicamente cosa accade al nostro corpo?
Vengono rilasciati i cosiddetti "ormoni della felicità": serotonina, dopamina e ossitocina che portano a uno stato di profondo rilassamento e a una serenità che ci pervade per tutta la giornata.
Spinti dal desiderio di aumentare in quantità e sopratutto in qualità questi momenti sempre più persone si avvicinano ad argomenti quali: orgasmo multiplo e orgasmo tantrico, su questo si può visionare il sito tantralux.com dove si può trovare diversi approfondimenti interessanti.
Ma andiamo a capire a cosa ci si riferisce parlando di orgasmo multiplo e orgasmo tantrico, molti, sbagliando, tendono a confondere o a sovrapporre queste due esperienze quindi cerchiamo di distinguere i casi.

Orgasmo multiplo

Il concetto di orgasmo multiplo è piuttosto facile da spiegare ma, purtroppo, difficile da provare per molte persone.
Da non confondere con l'orgasmo esteso: che è un orgasmo intenso e prolungato nel tempo e dall'orgasmo sequenziale che consiste in molti picchi di piacere con intensità crescente che portano all'orgasmo.
Con orgasmo multiplo si intende sperimentare uno,due e anche più orgasmi distinti, seppur ravvicinati tra loro, durante lo stesso rapporto sessuale.
Una grande distinzione tra uomini e donne la troviamo sul piano fisico: in quanto l'apparato sessuale maschile e femminile sono molto diversi tra loro.
Gli uomini dopo aver raggiunto l'orgasmo provano un periodo, più o meno breve, in cui i genitali non sono in grado di eccitarsi anche se stimolati.
Per le donne questo è diverso: come riportato da diversi sessuologi, " la donna è programmata per venire ancora e ancora".Dopo un momento di stabilizzazione post orgasmo difatti il corpo della donna è pronto per avere altri orgasmi.
Fondamentali per riuscire a provare questa esperienza restano: la fiducia in se stessi, la sinergia di coppia e il saper lasciarsi andare pur mantenendo la concertazione sul momento presente.

Orgasmo tantrico

L'idea occidentale che ormai è sedimentata in noi è che il fine ultimo di un rapporto sessuale sia il raggiungimento dell'orgasmo, preferibilmente da entrambi i partner contemporaneamente, se questo non avviene con costanza ecco che subentrano i problemi di coppia.
Con il sesso tantrico questa visone limitante svanisce per aprire le porte ad altre sensazioni più elevate.
Per comprendere il sesso tantrico dobbiamo uscire dal concetto puramente fisico dell'orgasmo come meta da raggiungere e abbracciare l'idea di orgasmo energetico: un appagamento dei sensi che è anche trascendenza, un modo per riallineare la coppia su una dimensione di piacere che sia spirituale oltre che fisica.
La continenza sessuale è fondamentale per poter arrivare a sperimentare un orgasmo tantrico: con questa tecnica l'uomo riesce ad evitare l'eiaculazione e la donna prova orgasmi implosivi, avendo un orgasmo senza l'eicualzione si eviterà di avere il crollo della sessualità in modo tale che dopo un orgasmo ne possano susseguirsi altri.
Lasciandosi trasportare da quest'onda gli amanti possono vivere un'esperienza magica di molteplici orgasmi implosivi senza perdita di energia.
Sperimentare questa esperienza renderà sicuramente meno interessante l'idea di orgasmo tradizionale ma c'è da dire che comporta molta dedizione, allenamento e l'affiatamento della coppia. 

Leave a Comment