Posted on: 4 Ottobre 2020 Posted by: Apito & Scana Comments: 0
come far godere una donna a letto

Per quanto non esista un vademecum su come far godere una donna a letto, ci sono una serie di metodiche che possono aiutare l’uomo nel soddisfare la sua partner a letto.

Eccitare una donna: suggerimenti per l’uso

Sapere cosa risulta eccitante per la tua partner è sicuramente un modo per aiutare il suo erotismo. Conoscere i suoi desideri più reconditi è un primo passo per eccitare la sua fantasia, seguendo le sue più intime perversioni. D’altronde non è una novità che la chimica è il maggior stimolante dei giochi di coppia ed assecondare la partner per condurla in quella dimensione che consente di resettare ogni cosa, per lasciar spazio al piacere della carne.

Prima regola: fare ogni cosa con calma

Per quanto si possa essere eccitati occorre procedere con calma. La donna ha bisogno di sentirsi desiderata ma anche di avere il tempo per godere di quella iniziale fase che viene identificata come preliminare.
Risulta fondamentale dedicare tutte quelle attenzioni dove la dolcezza da una parte e la provocazione maliziosa dall’altra, siano elementi da calibrare con intelligenza in modo da permettere alla partner di predisporsi adeguatamente al sesso.

Petting indispensabile

Dopo la fase iniziale, i preliminari entrano nel vivo per eccitare fisicamente la donna. Una esplorazione manuale prima e orale dopo delle sue zone erogene, è quanto mai, opportuna. Iniziate dalle grandi labbra per poi passare alle piccole prima di proseguire con il perineo e la vagina, usando dolci carezze che tramuterete in pressioni tattili più o meno marcate. In questa maniera, laddove sia per entrambi la prima volta, potrete scoprire i suoi punti più sensibili dove proseguire prima della stimolazione vaginale.

Punti erogeni

Ma quali sono i punti più sensibili dove esprimere la propria gestualità per stimolare l’eccitazione della donna?
Il collo è posto dove risulta essere molto gradevole per la tua partner, sentire la morbidezza delle tue labbra, così come le orecchie che sono particolarmente sensibili al caldo soffio che le puoi inviare mentre le accarezzi i capelli.
Ovviamente il seno, che merita di essere tintillato dolcemente e poi baciato prima di giocare con i capezzoli. Anche l’interno della coscia risulta essere una parte ben ricettiva per godere del piacere di un sapiente tocco erotico. Clitoride e vagina, come si sa, rappresentano i punti focali del piacere ma devono essere lasciati per ultimo, dopo aver stimolato abbondantemente la tua partner.

Sesso orale

Le donne sono molto ben disposte nel fare sesso orale. Attraverso il cunnilingus avrai modo di far impazzire la tua partner in modo esponenziale, leccandole il clitoride e la vagina. È fondamentale che tu cambi direzione in modo da toccare ogni sua parte intima senza fossilizzarti su di un unico punto per variare anche il suo modo di ricevere piacere. Il sesso orale può essere reciprocamente consumato nella posizione del 69, assicurando alla coppia, di godere delle stesse sensazioni erotiche.

Posizione preferita di penetrazione

Ci sono tantissime posizioni che una coppia sfrutta per godere del massimo reciproco piacere. Una di queste, che risulta preferita da 3 donne su 4, è quella di prenderla da dietro. La posizione detta pecorina o dogg style è quella che permette alla donna di sentire la penetrazione in modo significativo, ancor più se il suo partner, prendendola con le mani i fianchi, accompagna il ritmo della penetrazione stessa.

Ora che hai una infarinatura del modo in cui la tua donna può godere di più, tocca a te metterla in pratica.

Leave a Comment