REGIONE TOSCANA
FABRICA ETHICA
TOSCANA PROMOZIONE
ARPAT
CONFAPI
Provincie Toscane
Firenze
Arezzo
Pisa
Livorno
Massa Carrara
Siena
Prato
Grosseto
Lucca
Pistoia
Area riservata
Login
Password

iscrizione newsletter

 

Nome e Cognome:

 
 

Indirizzo e-mail:

 
 

In qualità di:

 
 

Settore di attività:

 
 
home chi siamo struttura servizi intranet link

 

Strategie

       
circolari comunicati stampa news archivio


Toscana ed Emilia - Romagna, un'intesa per collaborare e crescere assieme
Divise dall'Appennino ma unite da una comune visione dello sviluppo. Toscana ed Emilia Romagna hanno firmato un?intesa che impegna le due regioni a collaborare su una serie di temi cruciali per il loro futuro. I due presidenti, quello della Toscana Claudio Martini ed il collega emiliano Vasco Errani a suggellare il patto che prende le mosse dall?identificazione di una serie di premesse comuni.
Fra queste, non ultime, l?identità di vedute sui rapporti politico-istituzionali fra le Regioni e con il Governo e l?impegno per l?affermarsi di un?Europa delle Regioni.
Sei i temi strategici attorno ai quali le due regioni si propongono di lavorare: relazioni internazionali, infrastrutture, sistema dell?Appennino Tosco-Romagnolo, sviluppo economico, protezione civile, sanità e assistenza.
Infrastrutture - Già collaudata con il protocollo d?intesa sui collegamenti appenninici, la collaborazione dovrà toccare anche gli altri sistemi di collegamento che interessano i due territori regionali. In particolare c'è un impegno comune per migliorare i servizi sulle linee Faentina, Bologna - Prato, Parma - La Spezia e sulle linee ferroviarie minori di proprietà regionale. Quanto alle strade, all'ordine del giorno lo sviluppo del Corridoio Tirreno - Brennero che collega porto di Livorno con interporto di Bologna e Porto di Ravenna. Fra le altre priorità, l'utilizzazione del sesto programma quadro di ricerca e sviluppo per progetti strategici di tipo infrastrutturale, logistico e organizzativo e l'impegno per le Autostrade del mare. Impegno comune anche per la diffusione della telematica e delle reti di e-government.
Appennino - Oltre alla creazione di un Parco culturale della Linea Gotica, gli sforzi comuni delle due regioni saranno orientati verso la definizione di intese istituzionali di programma per le zone montane e verso forme di collaborazione mirate sulle zone ?di confine?: Lunigiana, Mugello, Cinque Valli-Valle del Santerno-Appennino Faentino, Foreste Casentinesi, Parco dell'Appennino. Per il comprensorio sciistico Tosco-Emiliano è già in atto una collaborazione per la valorizzazione del territorio che prevede un investimento complessivo di 4.518.890 euro.
Economia - Individuazione di ambiti interregionali di gestione dei servizi pubblici, acqua e rifiuti in particolare, azioni congiunte di promozione dell'export, apertura di centri servizi in comune nei mercati emergenti (come ad esempio la Cina).
Protezione civile - Azioni di prevenzione del rischio sismico nelle zone appenniniche particolarmente a rischio terremoti, iniziative contro i rischi di inquinamento industriale.
Sanità e assistenza - Ci si propone di attivare un?intesa per la creazione di Monitor, osservatorio sicurezza grandi opere, per disporre di un sistema informativo su condizioni di lavoro, sicurezza, tutela della salute dei lavoratori addetti alle grandi infrastrutture di interesse interregionale (Variante di valico, Alta Velocità).
Relazioni internazionali - Su questo fronte, l?idea è quella di sviluppare iniziative congiunte di cooperazione internazionale di natura economica, umanitaria, sanitaria, culturale a favore di paesi di America latina, Balcani, Medio oriente.
Collaborazioni in atto - Il protocollo elenca anche le collaborazioni in atto fra le parti fra le quali si ricordano la rete europea Erik, per l'innovazione tecnologica, di cui Toscana ed Emilia Romagna sono titolari e che raccoglie 13 regioni europee e ne interesserà altre 80 titolari di programmi di azioni innovative.
Sul fronte economico - Prosegue la collaborazione sul sistema moda; sul piano culturale sono in corso interventi per una rete comune di teatri, per coordinare opportunità e visibilità delle giovani compagnie e la definizione di una rete per l'arte contemporanea.
Turismo e commercio - Sono in corso iniziative di promozione per la realizzazione di una ippovia che colleghi i parchi delle due regioni (Foreste Casentinesi, Delta del Po, Maremma), interventi per il turismo termale, leggi coordinate sui pubblici esercizi, interventi per la gestione e la valorizzazione della rete dei sentieri dell'Appennino.
Cabina di regia Le iniziative del Protocollo d?intesa saranno costantemente verificate da una cabina di regia composta dagli uffici di gabinetto dei due presidenti.

Api Provinciali



- api Arezzo
- api Firenze
- api Livorno
- api Massa Carrara
- api Pisa
- api Siena

Strutture



- ANIEM
- COFIR
- ENTE Bilaterale
- APIFINSER
- SHOWROOM
- Imprenditoria Femminile
- Giovani Imprenditori

Unioni di Categ.



- UNIONMECCANICA
- UNITAL
- UNIONCHIMICA
- UNIONSERVIZI
- UNIGEC
- UNIONTESSILE
- UNIONALIMENTARI
- UNIMATICA
- FAI
- COLLEGIO EDILE TOSCANO