REGIONE TOSCANA
APET
ARPAT
CONFAPI
Provincie Toscane
Firenze
Arezzo
Pisa
Livorno
Massa Carrara
Siena
Prato
Grosseto
Lucca
Pistoia
Area riservata
Login
Password

associati

 

Nome e Cognome:

 
 

Indirizzo e-mail:

 
 

Scrivi il tuo messaggio:

 
 
home chi siamo struttura servizi intranet link

 

Circolari

       
circolari comunicati stampa news archivio


PREVIDENZIALE: Riduzione del premio INAIL per le aziende che hanno investito sulla sicurezza
Riduzione del premio INAIL per le aziende che hanno investito sulla Sicurezza

Entro il 31 gennaio 2003 i datori di lavoro, soggetti all’assicurazione INAIL, possono inoltrare la domanda per ottenere la riduzione del tasso del premio come stabilito dall’art. 24 DM 12 dicembre 2000.
Il beneficio è riservato alle aziende:
- che sono in regola con la Sicurezza e con gli adempimenti contributivi ed assicurativi;
- che hanno provveduto ad investire nel miglioramento dell’igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro in più rispetto ai livelli minimi di base previsti dal decreto legislativo n. 626/94.
La riduzione del tasso di premio è stabilito nella misura del:
- 10% per le aziende fino a 500 lavoratori/anno;
- 5% per le aziende con oltre 500 lavoratori /anno.
La riduzione ha effetto per l’anno in corso alla presentazione della domanda e deve essere applicata in sede di regolarizzazione per l’anno stesso.
La domanda deve essere presentata alla sede INAIL competente e deve essere redatta su appositi modelli:
- mod. 0T/24/01 per aziende con non più di 10 addetti
- mod. 0T/24/02 per aziende con più di 10 addetti –
- mod. 0T/24/03 per i cantieri temporanei e mobili –
- mod. 0T/24/04 per stabilimenti a rischio di incidenti rilevanti.
Entro 120 giorni dalla presentazione della domanda, l’INAIL deve comunicare al datore di lavoro l’accoglimento o il rifiuto del beneficio. L’Istituto, inoltre, si riserva la revoca del beneficio con l’obbligo per il datore di lavoro, di pagare il premio omesso e le rispettive sanzioni qualora sia accertata la mancanza dei requisiti richiesti.
L’INAIL con nota del 13 dicembre 2001, ha fornito alcune indicazioni in merito alla compilazione della modulistica; in particolare l’Istituto considera ammissibile la compilazione del questionario contenuto nella modulistica stessa contrassegnando le stesse caselle a fronte di interventi ripetuti o analoghi nel corso di anni consecutivi.
Si fa presente che vengono poi considerati utili, ai fini della domanda per la norma premiale, interventi migliorativi compiuti in anni precedenti, ma i cui effetti ricadono anche sugli anni successivi.
L’INAIL elenca gli interventi che possono rientrare in questa casistica:
- sostituzione globale di macchine e attrezzature;
- miglioramento di tutte le macchine e impianti;
- miglioramento di tutti gli ambienti di lavoro;
- mantenimento del sistema di gestione della sicurezza attuato in anni precedenti.
L’Ufficio Previdenziale dell’API Toscana è a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Api Provinciali



- api Arezzo
- api Firenze
- api Livorno
- api Massa Carrara
- api Pisa
- api Siena

Strutture



- ANIEM
- COFIR
- ENTE Bilaterale
- APIFINSER
- SHOWROOM
- Imprenditoria Femminile
- Giovani Imprenditori

Unioni di Categ.



- UNIONMECCANICA
- UNITAL
- UNIONCHIMICA
- UNIONSERVIZI
- UNIGEC
- UNIONTESSILE
- UNIONALIMENTARI
- UNIMATICA
- FAI
- COLLEGIO EDILE TOSCANO

Incontri